mercoledì 26 maggio 2010

E vai con l'autocelebrazione..."Arrivederci Mostro !!"

Tre foto nelle ultime due uscite di "Nuovo Orione" il mensile di astronomia italiano... mica male....grazie alla redazione !!!

Ma si vantiamoci un pò ... che male c'è...infondo io faccio foto perchè gli altri possano apprezzare...è quello che mi dà lo stimolo a fare sempre meglio... e poi infondo oggi ci siamo domani chissà :-)

Cosi qualcuno satura ancora di più l'astio... e si tormenta nella sua ipocrisia ..... tanto non siamo tutti amici che sono pronti a gioire per i risultati degli altri anche se modesti ????

Si certo che è cosi, come no!!!!!!!!....l'astrofotografia è uno sport estremo individuale dove l'altro è un coglione che non capisce nulla e che ha materiale peggio di noi per default...e bisogna essere sempre pronti a dargli addosso ed a rifiutare una mano...magari anche a prenderlo per il culo...e bisogna anche partecipare alla corsa per gli "armamenti" personali ancora prima di aver sfruttato e capito quello che si ha ..perfettamente in linea con il declino dei valori sociali di questi tempi.

Spero solo di non aver insegnato questo ai miei figli, perchè vivere è una atto di fede e non una passeggiata sopra gli altri.

E' uscito il MOSTRO con "Arrivederci Mostro!!"....è un pò che aspettavo, lui trova sempre le parole che io non riesco ad esprimere, si vede che a nascere in posti sani aiuta ad essere coerenti:

2 commenti:

lordfabri ha detto...

Ciao Leonardo,
Innanzitutto complimenti per il sito e per le tue recenti foto che sono piaciute anche a quelli della redazione di nuovo orione.Secondo me la prendi un po' troppo sul personale...fare astrofotografia, è vero, è un hobby duro ed impegnativo che richiede molta autodisciplina e pazienza. E' alla fine dei conti una sfida con te stesso che deve regalare sopratutto soddisfazione a te e poi agli altri. Dopotutto, noi non facciamo nient'altro che catturare della luce formante oggetti distanti milioni, milardi di km ,fatti da Qualcun Altro. Io per esempio ho voluto affiancare al mio attuale setup fotografico (ah ho preso una neq6 al posto della fragile heq5) un bel dobbson da 305mm...ed ho riscoperto il piacere del visuale, con il quale ho cominciato tempo fa la mia passione che coltivavo già in realtà da quando ero molto piccolo.Trarre dei successi dalle proprie imprese è sempre gratificante ed aiuta, ma si rischia , se si è troppo vulnerabili o sucettibili alle critiche, (che arrivano ancora di più se le nostre foto sono belle e piacciono..)di finire per non godersi il vero scopo di tutto ciò...DIVERTIRSI. L'astronomia, oltretutto, è un campo vastissimo ; solo nell'astrofotografia ci sono un sacco di settori differenti, qualla deep, la planetaria, persone che iniziano a fare addirittura ricerca su quello che fotografano (cosa secondo me fantastica..) grazie anche all'avanzamento tecnologico di questi ultimi anni.E nel visuale penso sia più o meno lo stesso; c'è gente che si diverte a vedere le spire di m51 con un 200mm e chi invece vuole sempre di più e più degli altri ed arriva a girare con un cassonato da 3,5 tonnellate per portarsi un obsession con uno specchio di 1 metro e degli oculari televue da 600 euro l'uno...)Usando il dobson, ho scoperto la mia attuale ignoranza su un sacco di cose, quali la posizione esatta delle stelle e dei vari oggetti del deep, tanto semplici da trovare con una montatura dotata di GO-TO. L'ultima serata di prova ho trovato a stento una manciata di oggetti messier, con il meteodo dello star hopping e ti assicuro che non è semplice come uno pensa. Usare il nostro ccd biologico attravarso un 12" vedendo per esempio m13 in tutta la sua gloria..è uno spettacolo impressionante e stupendo).E poi, non lo sai,il vincitore è sempre solo.....


Ciao

Fabrizio.(quello che hai incontrato in Val Troncea)

Alessandro ha detto...

Tranquillo Fabrizio, non la prendo troppo sul personale, è che io mi pongo sempre con fare altruistico rispetto agli altri...e invece mi sono accorto che molte delle persone che conosco nell'ambiente (ma anche in generale) sono opportuniste e mi dà molto fastidio...ma molto...l'egoismo è una parola che nel mio vocabolario non esiste.

Grazie per il tuo commento...ci rivedremo presto in Val Troncea...